Torcigliato condito Siciliano “ca’ giggiuliena”: a tavola con Stuffer

Sei di Palermo se conosci il pane “Ca’ giggiuliena” o “cu’ cimino” e se “U’ pani ti piaci inciminatu”!

Tutto questo per rendervi l’idea del più conosciuto Pane con il sesamo che, se preparato poi dai panifici di paese, ha un tocco in più e una lievitazione superiore rispetto al pane di città!

Così, giusto per portarvi un po’ con me in Sicilia, ho deciso di proporvi l’idea del pane Torcigliato Siciliano con due basi di pizza rettangolari Stuffer, la cui lievitazione della pasta tanto ricorda il caldo e gustoso pane siciliano!

Condito con pomodorini, Olio Evo e preparato per Bruschetta siciliana, comprato al Mercato del Capo di Palermo, il Torcigliato condito Siciliano è ottimo da portare sulla vostra tavola per un pranzo in famiglia o per un Pic Nic fuori porta all’aria aperta!

E se non avete con voi il preparato di Bruschetta del Mercato, niente paura!

Bastano un po’ di origano, sale, peperoncino e del pomodoro essiccato tritato finemente!

Floriana.

Ingredienti:

  • 280 g pomodorini
  • 2 basi di pizza rettangolare Stuffer
  • preparato per Bruschetta (q.b. di origano, peperoncino, sale, pomodoro essiccato tritato)
  • olio EVO
  • q.b. sesamo

Procedimento:

  1. per prima cosa pulite i pomodorini e tagliateli in quattro parti.
  2. Srotolate le due basi di pizza Stuffer e iniziate a farcire le basi.
  3. Passate prima un primo strato di olio EVO e alternate poi una striscia di pomodorini e una striscia di preparato per Bruschetta, come in foto. 

  4. Cominciate ad arrotolare la base di pizza e chiudete per bene le giunture laterali. 

  5. Spostate così le due strisce di pizza su un foglio di carta da forno e intrecciatele, facendo attenzione che la pasta non si apri.Torcigliato Siciliano "ca' giggiuliena": a tavola con Stuffer
  6. Spennellate dell’olio EVO in superficie, cospargete del sesamo in superficie e del preparato per Bruschette. 

  7. Infornate così in forno preriscaldato, ventilato a 200° per 5 minuti e per altri 20 minuti a 180°.

Trucchi del mestiere:

  • vi consiglio di cuocere il Torcigliato prima a metà forno, per poi completare la cottura nella parte inferiore del forno per altri 5 minuti;
  • se volete portare con voi il Torcigliato, confezionatelo con della pellicola trasparente;
  • il Torcigliato si conserva a temperatura ambiente, avvolto con della pellicola o carta di alluminio per 2 giorni massimo.Torcigliato Siciliano "ca' giggiuliena": a tavola con Stuffer

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...